Accredia rinnova l’accreditamento al laboratorio Sea Marconi

30 novembre 2011

Dopo l’estensione dell’accreditamento nel novembre 2010, qualche settimana fa il laboratorio Sea Marconi ha superato la visita di sorveglianza Accredia (l’unico organismo autorizzato dallo Stato Italiano a svolgere attività di accreditamento).

La verifica Accredia ha valutato sia le procedure tecniche ed organizzative del laboratorio, sia le risorse umane e strumentali interessate nell’attività di prova e taratura.

Grazie a tutte le prove accreditate (vd. poco sotto), il laboratorio Sea Marconi è uno fra i pochissimi laboratori al mondo (l’unico in Italia) in grado di offrire un pacchetto di prove accreditate fondamentali nella diagnosi di apparecchiature elettriche con fluidi isolanti.

Ricordo che la partecipazione di ACCREDIA agli Accordi Multilaterali di Mutuo Riconoscimento (MLA) fa sì che i rapporti di prova e ispezione emessi da Sea Marconi, relativi alle prove accreditate, siano riconosciuti e accettati a livello internazionale da tutte le nazioni firmatarie degli accordi di mutuo riconoscimento.

Il marchio di accreditamento sul rapporto di prova Sea Marconi pertanto “funziona come un passaporto sui mercati internazionali, dove il titolare non deve più sottoporre a ulteriori test, ispezioni o verifiche il proprio prodotto, servizio o la propria professionalità” [sito web Accredia, pag. Accordi internazionali].

L’accreditamento delle singole prove assicura che il laboratorio Sea Marconi è pienamente conforme alle procedure ed ai metodi di analisi sulle singole matrici. Inoltre, in relazione alla norma ISO IEC 17025 sull’incertezza di misura, il laboratorio Sea Marconi monitora periodicamente le proprie performance anche attraverso la partecipazione ai circuiti interlaboratorio internazionali (RRT – Round Robin Test o Proficiency Test) ottenendo punteggi (Z score) di assoluta eccellenza.

Il rapporto di prova Sea Marconi assume quindi una rilevanza specifica in termini legali, quando prescritto, e di piena conformità alle Direttive, alle Leggi di attuazione o alle Norme tecniche di settore (IEC, CENELEC, CEI, ecc.) garantendo una valutazione indipendente ed esperta. Il rapporto di prova Sea Marconi, unitamente agli altri parametri di valutazione, viene dinamicamente interpretato (con gli algoritmi diagnostici e la banca dati Sea Marconi su più di 60.000 macchine) per garantire la migliore copertura diagnostica per la gestione del ciclo di vita (Life Cycle Management – LCM) di parchi macchine con fluidi isolanti, apparecchiature strategiche nella generazione, trasporto, distribuzione ed utilizzo di energia.

Elenco completo delle prove (6) in revisione 3 del 14-10-2011

Cat. Materiale / prodotto / matrice Denominazione della prova Norma/metodo di prova
0 Liquidi isolanti 2-Furfurale e composti derivati: – 2-FAL (2-furfuraldeide) – 5-HMF (5-idrossimetil-2-furfuraldeide) – 5-MEF (5-metil-2-furfuraldeide) – 2-FOL (2-furfurilalcol) – 2-ACF (2-acetilfurano) (> 0,05 mg/kg) IEC 61198:1993-09
0 Liquidi isolanti Acqua disciolta (> 2 mg/kg) IEC 60814:1997-08 (esclusi punti 2 e 4)
0 Liquidi isolanti Policlorobifenili (PCB) Polychlorobiphényles (PCB) Polychlorinated biphenyls (PCBs) Policlorobifenilos (PCB) (> 2 mg/kg) IEC 61619:1997-04, CEI EN 61619:1998-11
0 Oli isolanti Gas disciolti in olio (spazio di testa): – Ossigeno (O2) – Azoto (N2) – Anidride carbonica (CO2) – Monossido di carbonio (CO) – Idrogeno (H2) – Metano (CH4) – Etano (C2H6) – Etilene (C2H4) – Acetilene (C2H2) (Ossigeno: > 500 ) Project IEC 60567 ed4.0 (escluso punto 3; tecnica di estrazione: spazio di testa, punto 7.5)
0 Oli isolanti minerali PCB totale PCB total Total PCB PCB totale (> 10 mg/kg) D.Lgs. n° 209 22/05/1999 GU n° 151 30/06/1999, Dir CE 59/1996 GUCE L243 24/09/1996, EEC Directive 59/1996 GU CE L243 24/09/1996
0 Prodotti petroliferi nuovi, usati, trattati, Oli lubrificanti sintetici o di recupero, miscele di oli vegetali. Policlorotrifenili (PCT) Policlorobenziltolueni (PCBT) Polychloroterphéniles (PCT), Polychlorobenzyltoluènes (PCBT) Polychlorinated terphenyls (PCT), Polychlorinated benzyl toluenes (PCBT), Policlorofenilo (PCT), Policlorobencitolueno (PCBT) (PCBT: > 5 mg/kg PCT: > 10 mg/kg ) EN 12766-3:2004, UNI EN 12766-3:2005

Approfondimenti:

– Ricerca dei laboratori accreditati ACCREDIA

– EA (European Accreditation)

 IAF (International Accreditation Forum)

Non hai trovato la soluzione che cercavi?

Contattaci per approfondire e risolvere il tuo caso






    Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Inserisci questo codice: captcha