EDF promuove a pieni voti Sea Marconi. Analisi e diagnosi di oli e trasformatori di assoluta qualità

11 febbraio 2013

Il giorno 8 gennaio 2013 a Tolosa si è tenuta la riuni­one annuale tra i massimi vertici EDF e Sea Marconi. L’incontro aveva l’obiettivo di fare il bilancio sull’anno passato relativamente alle attività incluse nell’accordo quadro* in essere tra EDF e Sea Marconi, che da quattro anni ha in carico l’analisi e la diagnosi dei trasformatori strategici (migliaia) delle centrali di produzione nucleari, termoelettriche e idroelettriche.

Il bilancio tracciato da EDF è stato estremamente positivo, con un incremento rispetto al 2011 in termini di volumi, qualità delle prestazioni, diversificazione delle prestazioni con nuovi metodi analitici. Sea Marconi ha saputo rispondere positivamente alle richieste del Cliente adeguando ad esempio i report diagnostici oppure implementando delle features nelle applicazione informatiche per migliorare la comunicazione e la gestione del flusso delle informazioni. I diciassette dirigenti presenti a Tolosa hanno apprezzato molto la nostra capacità di rispondere a problematiche estremamente complesse e di accoglierle come sfide trovando delle soluzioni pionieristiche che in diverse circostanze hanno addirittura anticipato quanto prescritto dalle norme di settore.

Le attività 2013 prevedono un consolidamento dei risultati sia in termini quantitativi sia qualitativi, indagando nuove aree di interesse con lo sviluppo di nuovi prodotti già in fase di ricerca.

Per Sea Marconi hanno partecipato alla riuni­one il fondatore e socio accomandatario Vander Tumiatti, il sales manager Luc Van Den Bogaert ed il responsabile del laboratorio Riccardo Maina.

Link alla lettera di referenza EDF sul contratto quadro in essere dal 2009


*Negli anni Sea Marconi ha ottenuto e meritato la fiducia di EDF, che ha più volte rinnovato il contratto pluriennale di assistenza nella gestione delle crisi ambientali, il contratto per l’analisi e la diagnosi dei trasformatori e delle apparecchiature con fluidi isolanti, il contratto per la dealogenazione dei trasformatori con PCB (concluso lo scorso dicembre)

Non hai trovato la soluzione che cercavi?

Contattaci per approfondire e risolvere il tuo caso






    Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Inserisci questo codice: captcha