La nuova classificazione dello IARC considera il PCB come cancerogeno per gli esseri umani

27 maggio 2013
PCB classified carcirogenic by IARC
PCB classified carcirogenic by IARC

Il 10 aprile 2013 lo IARC*, l’organismo internazionale per le ricerche sul cancro che fa parte delle Nazioni Unite, ha modificato la classificazione dell’agente PCB, passando dal Gruppo 2A al Gruppo 1.
Ciò significa che il PCB, che prima del 10 aprile 2013 era considerato “probabile cancerogeno”, oggi è inserito fra gli agenti “cancerogeni per gli esseri umani”.

Vedi il Documento di sintesi o scarica il report originale dal sito dello IARC

In particolare tale riclassificazione è basata sulla determinazione selettiva (dai 209 possibili congeneri) di  12 congeneri più pericolosi “Doixin Like” (PCB:77,81,105,114,118,1123,126,156,157,167,169,189) correlabili al loro Fattore di Tossicità Equivalente (TEF).

Questa tematica è punto di forza della Sea Marconi sin dalla sua fondazione; le linee guida, così come le norme di settore (es.: CEI 10-38 2003 e CENELEC CLC/TR 50503 -2010 art.6.61 pag.14; Annex H; Annex I) sul tema della gestione di apparecchiature elettriche con olio contaminati da PCB, negli ultimi venti anni hanno beneficiato proprio del contributo di competenza ed esperienza maturate da Sea Marconi.

Nell’ultima conferenza internazionale di Ginevra si è parlato del 2028 come hanno target per la completa decontaminazione del pianeta da PCB, purtuttavia lo scenario normativo nel mondo è estremamente variegato: in Italia e in Europa il limite per il PCB è 50 mg/Kg (anche se la soglia di 25mg/Kg mette al riparo da eventuali depositi temporanei, conferimenti dell’olio o future revisioni di norma), ma in alcuni paesi il limite è stato ridotto a 2 mg/Kg. Ci sono poi casi come il Giappone in cui il limite di legge per il PCB è di 0,5 mg/Kg.

Naturalmente Sea Marconi è in prima linea nella lotta contro i PCB. Già negli anni ’80 l’azienda ha sviluppato e brevettato una soluzione (CDP Process®) che oggi è considerata la migliore tecnica disponibile (MTD – BAT) secondo il Ministero dell’Ambiente per la decontaminazione delle apparecchiature elettriche contaminate da PCB in servizio o a fine vita.

Il “PCB Free Program” by Sea Marconi include prodotti, servizi e tecnologie finalizzati ad una corretta gestione del ciclo di vita (LCM – Life Cycle Management) di trasformatori, condensatori, reattori, ecc.  con olio e PCB. Tra questi vi sono ad esempio le analisi dei PCB accreditate ACCREDIA e le successive diagnosi; il CDP Process®, cioè il trattamento per l’eliminazione dei PCB dall’olio e dal trasformatore con reagenti brevettati e unità proprie; vi sono poi i kit per la determinazione del tenore di PCB in campo (Kit SM-TCPS);  la formazione in sede o presso il Cliente; la gestione delle crisi ambientali a seguito di contaminazioni di suoli, acque, aria.

La ricerca sul tema PCB è costantemente attiva in Sea Marconi e la nuova classificazione dello IARC ci stimola a continuare nello sviluppo di metodi analitici avanzati per la determinazione dei congeneri selezionati di PCB.


*IARC o CIRC è acronimo di International Agency for Research on Cancer, o Centre international de Recherche sur le Cancer l’organismo internazionale, con sede a Lione, in Francia, che tra i vari compiti svolti, detta le linee guida sulla classificazione del rischio relativo ai tumori di agenti chimici e fisici. L’agenzia intergovernativa IARC è parte dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), delle Nazioni Unite.

Non hai trovato la soluzione che cercavi?

Contattaci per approfondire e risolvere il tuo caso






    Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Inserisci questo codice: captcha