Oli riciclati, nuove opportunità per i detentori grazie alla norma IEC 62701

11 ottobre 2014

Crediamo sia utile riportare l’attenzione su una norma (entrata in vigore nel marzo 2014) che segna un passaggio molto importante nel panorama dei trasformatori e degli oli isolanti: la IEC 62701*. Questa norma definisce i requisiti ed i metodi per la raccolta, il trattamento ed il riciclo degli oli isolanti minerali per trasformatori, interruttori ed altre apparecchiature che impiegano l’olio minerale come isolante e per il trasferimento di calore.

La IEC 62701* sottolinea come particolarmente critiche le proprietà di PCB e DBDS, che devono essere entrambi “not detectable”; ciò significa che il contenuto di PCB nell’olio deve essere < 2 mg/Kg (misurato in conformità alla IEC 61619) e quello di DBDS < 5 mg/Kg (misurato in conformità alla 62697-1). Con questa norma per la prima volta si regolamenta il settore della ri-raffinazione o rigenerazione, un mercato che finora ha generato 500.000 tonnellate all’anno di olio minerale riciclato e che sicuramente vedrà crescere la domanda sia da parte di mercati maturi sia da parte di quelli emergenti. La nuova regolamentazione rappresenta una nuova opportunità per i detentori di apparecchiature elettriche e crea di fatto un mercato parallelo a quello degli oli nuovi.

 

* Fluids for electrotechnical applications – Recycled mineral insulating oils for transformers and switchgear

Non hai trovato la soluzione che cercavi?

Contattaci per approfondire e risolvere il tuo caso






    Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Inserisci questo codice: captcha