Applicazione del CDP Process per la decontaminazione di trasformatori di potenza ex Askarel PCB

14 marzo 2011

Sea Marconi, presso un’importante impresa chimica europea, sta conducendo un’attività specialistica estremamente delicata e complessa: la decontaminazione da PCB di cinque trasformatori di potenza originariamente riempiti in Askarel (60% di una miscela di PCB and 40% di clorobenzene come solvente).
L’attività prevede due fasi:

1. svuotamento del fluido contaminato e successivo riempimento con olio di speciale formulazione (nella fattispecie ripetuta per ben due volte)

2. dealogenazione chimica eseguita con CDP Process by Sea Marconi con l’obiettivo di raggiungere inizialmente una concentrazione minore di 500 mg/Kg, e successivamente abbassarla sotto i 50 mg/Kg con riclassificazione “NO PCB” di macchina e olio.

Attualmente è in corso la fase due, Sea Marconi sta operando in continuo mantenendo i trasformatori operativi a pieno carico. Queste particolari condizioni di processo sono possibili grazie all’impiego di unità mobili realizzate da Sea Marconi (DMU) che consentono inoltre di operare in completa sicurezza 24 ore su 24 senza il presidio di personale tecnico.

Sea Marconi, con la sua linea “PCB free Program”, si conferma leader nella decontaminazione da PCB di apparecchiature di potenza, grazie soprattutto all’impiego di soluzioni innovative, con elevatissimi standard di sicurezza per gli operatori, gli asset e l’ambiente.

Non hai trovato la soluzione che cercavi?

Contattaci per approfondire e risolvere il tuo caso






    Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Inserisci questo codice: captcha