Un ultimo saluto ad un caro amico: Viktor Sokolov

10 gennaio 2008

Venuto a conoscenza, nel più completo stupore, della perdita di Viktor Sokolov, desidero esprimere il mio cordoglio più profondo.

Ho appreso con immenso dispiacere e grandissima tristezza della Sua scomparsa tramite una lettera pervenutami dai suoi figli (in calce).

Nell’arco degli anni in cui le nostre strade si sono incrociate ho potuto rendermi conto di come Egli rappresentasse un faro per l’intera comunità internazionale. La sua scomparsa rattrista tutti e in particolare quanti, come me, hanno avuto modo di apprezzare da vicino le sue indiscusse capacità professionali e qualità umane. In questo giorno così triste, tengo di cuore a far pervenire alla sua famiglia le più sentite condoglianze, mie personali e di tutti i componenti dell’azienda che rappresento, la Sea Marconi.

Con Viktor Sokolov, mi preme sottolinearlo, è scomparso un amico. Un uomo con cui ho avuto il privilegio di collaborare più volte, e che merita fino in fondo la grande ammirazione ed il profondo rispetto che ha guadagnato in ambito internazionale.

Le Sue realizzazioni nei campi della gestione di sistemi ed apparecchiature elettriche, restano a testimoniarne l’opera.
È con enorme piacere ed un privilegio poter rispondere alla preghiera dei suoi figli in merito a condividere fotografie, memorie tecniche e quant’altro possa mantenere vivo il suo ricordo.
Fra qualche giorno, su questo sito web, sarà disponibile una raccolta di quanto in mio possesso: fotografie, contributi audio, memorie tecniche (in particolare i preziosi contributi offerti in occasione della conferenza My Transfo nel 2002, nel 2004, nel 2006 e My Transfo do Brasil 2007).

Vander Tumiatti (fondatore e socio accomandatario Sea Marconi Technologies

Questa è una lettera rivolta a chiunque conoscesse Viktor Vladimirovich Sokolov.

Egli è morto il 6 gennaio. Domani, l’8 gennaio, vi saranno i funerali a Mosca intorno a mezzogiorno.

Probabilmente alcuni di voi lo conoscevano a malapena, per altri ha significato molto. È difficile per noi decidere in che modo vi tocca. Questo è il motivo per cui noi, suoi figli, stiamo inviando questa lettera a tutti i nominativi presenti nella rubrica di nostro padre.

Una volta nostro padre lamentò il fatto che noi non conoscevamo a fondo quello che egli considerava il lavoro della sua vita. Purtroppo, questo è vero. La nostra comprensione della grandezza del suo lavoro era limitata ad una vasta geografia dei suoi viaggi. Non l’abbiamo capito in tempo.

Sappiamo solo che egli era il miglior padre per noi. Ma noi non vorremmo dire ai nostri figli solo questo, ma anche quello che il suo lavoro significava per lui, e ciò che lui ha significato per il suo lavoro.

La preghiamo di scriverci come ha conosciuto Viktor Sokolov. Noi vorremmo raccogliere memorie e ricordi di lui. Eventualmente le metteremo insieme in un piccolo libro che saremo lieti di donare a tutti coloro che gradirebbero riceverlo.

 

Lei potrebbe condividere con noi le sue fotografie o le registrazioni video di alcune sue conferenze?

Con grande gratitudine e rispetto, Sergey and Victoria Sokolov.

Cortesemente ci risponda all’indirizzo di Victoria vikasokolova@yahoo.com.






    Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.
    Inserisci questo codice: captcha





      I read the privacy information and authorize the use of my personal data for the purposes specified therein.
      Insert this code: captcha






        J'ai lu les informations et j'autorise le traitement de mes informations personnelles aux fins indiquées.
        Entrez ce code: captcha





          He leido la informaciòn y autorizo el procesaimento de mi datos personal pera los fines allì indicados.
          Insert this code: captcha





            I read the privacy information and authorize the use of my personal data for the purposes specified therein.
            Insert this code: captcha