Vander Tumiatti scrive come esperto sul primo magazine ufficiale del PEN – UNEP

17 dicembre 2010

Fra i prestigiosi contributi pubblicati sulla prima rivista ufficiale (novembre 2010) del PEN (PCBs Elimination Network), siamo orgogliosi di leggere anche l’articolo di Vander Tumiatti(1) e del prof. Massimo Pompili(2) dal titolo “The new CENELEC Standard CLC 50503 on PCBs: PCBs Inventory”.

Il magazine PEN (scarica il file pdf) si pone l’obiettivo di diventare uno strumento di informazione e divulgazione sui PCB in accordo agli obblighi della Convenzione di Stoccolma.

Attualmente la rivista è disponibile solo in lingua inglese sul sito web della Convenzione di Stoccolma (www.pops.int), ma nei primi mesi del 2011 sarà disponibile anche in versione cartacea tradotta nelle lingue ufficiali delle Nazioni Unite.

Scendendo in dettaglio sui contenuti del magazine, l’articolo di Vander Tumiatti (pag 98), esperto e membro PEN, descrive in maniera chiara e sintetica le indicazioni contenute nella recentissima norma tecnica europea CENELEC 50503(3). Questa norma rappresenta la migliore risposta per le attività di gestione del ciclo di vita di parchi macchine elettriche con fluidi isolanti in esercizio ai fini di prevenire o mitigare i rischi derivanti da PCB e POPs (Persistent Organic Pollutants – contaminanti organici persistenti) secondo le indicazioni della Convenzione di Stoccolma (maggio 2001) e del PEN.

Sea Marconi, tra i membri del PEN, (vd. contact list a pag. 111 del magazine) è già in grado di garantire la piena conformità dei progetti “PCB Free Program” ai requisiti prescritti dalla norma 50503 e fornire una risposta integrata con la fornitura di servizi, tecnologia e formazione/addestramento su scala internazionale.

(1) Vander Tumiatti is a Main Partner of the Sea Marconi Group and the Asistant Secretary of the Technical Committee of Fluids for Electrotechnical Application (TC10) of the International Electrotechnical Commission.

(2) Massimo Pompili is Professor at the University of Roma “Sapienza” in Italy and the Secretary of the Technical Committee of Fluids for Electrotechnical Application (TC10) of the International Electrotechnical Commission.

(3) Guidelines for the inventory control, management, decontamination and/or disposal of electrical equipment and insulating liquids containing PCBs (Linee guida per l’inventario, la gestione, la decontaminazione e/o lo smaltimento di apparecchiature elettriche e liquidi isolanti contenenti PCB)

Ricordiamo che

• _La Convenzione di Stoccolma (firmata nel 2001, in vigore dal 2004 con 150 paesi aderenti) si pone come obiettivo l’eliminazione e la diminuzione dell’uso di alcune sostanze nocive per la salute umana e per l’ambiente definite Inquinanti Organici Persistenti (POP). I POP sono composti chimici con proprietà tossiche che si propagano nell’aria, nell’acqua o nel terreno e, a causa della loro scarsa degradabilità, risiedono nell’ambiente per lungo tempo. L’accordo menziona 12 inquinanti principali e tre intere classi di composti: i policlorobifenili (PCB), le policlorodibenzodiossine (PCDDo più comunemente detta diossina) ed i policlorodibenzofurani (PCDF).

• _Lo United Nations Environment Programme (UNEP) è stato istituito nel 1972 come organismo istituzionale cui è attribuito il fine generale della tutela ambientale e dell’utilizzo sostenibile delle risorse naturali, nel quadro del complesso sistema organizzativo delle Nazioni Unite. (Wikipedia)

Link al sito web della Convenzione di Stoccolma

Link al sito ufficiale dell’UNEP

Non hai trovato la soluzione che cercavi?

Contattaci per approfondire e risolvere il tuo caso






    Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Inserisci questo codice: captcha